Menu
header_bewerbungsratgeber_2.jpg
  • Home ❯
  • Carriera ❯
  • Consigli per presentare la propria candidatura
Numero verde

Service

800 800 719 756

WashTec Italia

Via Achille Grandi 16/E

I-15 033 Casale Monferrato

Tel.: 0039 0142 76 36 4

Fax: 0039 0142 45 37 04

Formulario di contatto

Consigli per presentare la propria candidatura

Partire con grinta e successo –
dall'inizio.

La prima impressione conta. I nostri consigli per presentare la candidatura vi sveleranno quali sono gli aspetti da curare di più: dalla lettera di accompagnamento alla preparazione fino al colloquio di presentazione. Per cominciare insieme il nostro percorso con successo – ancor prima del vostro primo giorno di lavoro.

La lettera di candidatura.

Una lettera di candidatura accattivante risveglia l'interesse del potenziale datore di lavoro. Pensateci: la prima impressione è decisiva. Evitate errori ed esprimetevi in modo chiaro. Non scrivete più di una pagina DIN A4 (ad es. in carattere Arial, dimensione 12). Non ripetete i dati contenuti nel vostro curriculum vitae.

Attenetevi alle regole formali solite: indirizzo, oggetto, introduzione, corpo della lettera, conclusione, formula di saluto con firma, rimando agli allegati.

Una lettera di accompagnamento che convinca. 
Tante guide alla presentazione della candidatura consigliano di iniziare la lettera di accompagnamento in modo creativo. In realtà questo non è obbligatorio. Aprendo la lettera con "Vi sottopongo la mia candidatura per il posto annunciato nel settore della tecnologia dell'autolavaggio ..." non fate certo niente di sbagliato. L'ideale sarebbe comunicare già nell'introduzione il perché sareste il candidato idoneo: "Dopo la laurea in gestione aziendale ho alle spalle cinque anni di esperienza lavorativa come responsabile commerciale per impianti di lavaggio." Create una relazione fra la vostra carriera e i requisiti richiesti dal profilo illustrato nell'offerta di impiego.

Date risalto alle relative conoscenze di lingue straniere e informatiche, ai punti di forza e soft skill personali. Evitate però affermazioni generiche del tipo "Buone capacità di lavoro di squadra". Mettete piuttosto in relazione i vostri punti di forza con progetti concreti. Potete anche indicare dei contatti disponibili a fungere da referenti per voi. Infine indicate il momento più prossimo in cui potreste entrare in azienda nonché i vostri desiderata per quanto riguarda la retribuzione (retribuzione annua complessiva).

Il colloquio di lavoro.

Il colloquio di lavoro è un colloquio alla pari. Non è una situazione d'esame, nella quale si indaga sulle conoscenze o si chiedono le risposte corrette. L'obiettivo è piuttosto quello di conoscersi e di scoprire se si è reciprocamente compatibili. Sfruttatelo come un'opportunità per porre delle domande.

La giusta preparazione.
Ricercate prima di tutto delle informazioni generali sull'azienda. In questo modo potrete porre domande concrete durante il colloquio e valutare meglio se è il posto giusto per voi. Informatevi su dettagli o strategie ("Quali novità WashTec pensa di introdurre sul mercato in futuro nel settore degli impianti di lavaggio a portale e a tunnel?" "Quale caratteristica peculiare distingue WashTec da altre aziende?"). Potrete anche fare delle domande concrete al vostro interlocutore ("Perché lavora da WashTec?"; "Cosa Le piace di più del Suo lavoro e cosa di meno?"). Oppure potrete anche porre delle domande sulla procedura di selezione ("Cosa succede dopo il colloquio?"). Tutto ciò dimostrerà il vostro interesse ad una collaborazione.

Da parte del datore di lavoro, sono frequenti le domande sui vostri punti di forza e punti deboli, oppure sulle tappe che hanno segnato la vostra vita lavorativa. Evitate di ripetere ciò che avete già riportato nella lettera di accompagnamento. Offrite invece un quadro del vostro modo di lavorare e delle vostre attività preferite sia sul piano professionale che personale.

FAQ: Il modo migliore di candidarsi.

Sono tenuto a rispondere a tutte le domande che mi vengono poste durante il colloquio di lavoro?
No, non sei tenuto a farlo. Alle domande non ammissibili devi anzi rispondere in modo non veritiero, in questo caso le menzogne sono consentite dalla legge. Fra le domande non ammissibili figurano quelle su gravidanza e pianificazione familiare, attività politiche e appartenenza ad un partito, credo religioso, adesione ad organizzazioni sindacali, condizione patrimoniale e/o debiti*, precedenti penali* e vita privata nonché inclinazioni sessuali.

*a condizione che non siano rilevanti per il posto di lavoro

Devo inviare la mia candidatura via e-mail o per posta?
Dopo aver ricevuto la tua e-mail ti invieremo una conferma di ricezione automatica. Ti preghiamo di tenere presente che, a causa delle numerose candidature ricevute, potrebbero verificarsi dei ritardi.
Al massimo dopo tre settimane ti comunicheremo gli sviluppi. Potresti, ad esempio, essere invitato ad un colloquio di lavoro - di persona, oppure via telefono o tramite Skype.

Quale abbigliamento si addice di più per un colloquio di lavoro?
Indossa un abbigliamento adeguato al posto per cui ti candidi. Se nella routine quotidiana di lavoro vige l'obbligo di indossare giacca e cravatta, adeguati anche tu per il colloquio di lavoro. È importante indossare abiti ordinati e puliti. Ben vestito ti mostrerai anche più sicuro di te.

Potrebbero interessarvi anche i seguenti argomenti